Vota il PROGETTO: Easy Vision Visite virtuali a siti archeologici, musei e opere d’arte

Pubblicato da: DisabiliNews Redazione Categoria: Curiosità Data di pubblicazione: 21 marzo 2017

Easy Vision è stato realizzato al fine di consentire a tutti di poter visitare, seppur in modo “virtuale”, siti archeologici, musei e opere d’arte che, per la loro ubicazione, hanno un accesso proibitivo per molti, non solo per i disabili.

Tramite un QR code posizionato all’esterno della struttura da visitare, si avrà la possibilità di guardare un video per scoprire musei e siti archeologici, semplicemente con il proprio smartphone o un  qualsiasi dispositivo mobile.

Sono stati realizzati tre punti Easy Vision già disponibili all’interno del nostro sito:  www.easyvisionitalia.com

Obiettivo del progetto è rendere più fruibile la visita, la conoscenza e la conseguente diffusione del nostro immenso ed a volte nascosto, patrimonio archeologico, culturale, storico, artistico e religioso, agevolando coloro i quali, per diversi motivi non possono accedervi facilmente per via delle barriere architettoniche.

 

Il progetto partecipa alla competizione indetta da Aviva Community Fund, che finanzia iniziative di organizzazioni no profit volte alla valorizzazione della cultura della diversità.

Per votare il nostro progetto basterà cliccare sul link indicato di seguito:

https://community-fund-italia.aviva.com/voting/progetto/schedaprogetto/16-208

Una volta entrati sulla pagina del progetto Easy Vision, si trovano indicati i voti attualmente ricevuti e in basso la scritta “Registrati e accedi”.

Cliccando, si viene indirizzati in una pagina in cui si può scegliere se “Registrarvi con la vostra email”

o se “accedere con facebook”.

Accedendo con facebook comparirà subito una barra di votazione da 0 a 10 e cliccando sul simbolo ( + ) si aumenterà il voto che deciderete di dare.

Se, invece, si sceglie di registrarsi, arriverà subito una mail che bisognerà aprire e cliccando sul link indicato nella mail si arriverà sulla pagina esatta per effettuare la votazione.

Si hanno a disposizione 10 voti da assegnare entro il 30 marzo.

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *