Vi presento Andrea Pennati e l’importanza della Comunicazione

Pubblicato da: Alessio Giardini Categoria: #AleBlog Data di pubblicazione: 17 Ottobre 2017

Bentornato, oggi voglio presentarti un amico della nostra Community su DisabiliNews, ho avuto il piacere di conoscere Andrea Pennati che dal 2008 utilizza il suo blog sociale sulla disabilità per raccontarsi e affrontare temi importanti come l’abbattimento delle barriere architettoniche. A Monza dove vive ha trasformato la sua postazione computer come mezzo per comunicare tutte le sue esperienze e relazionarsi con altre persone disabili.

Con il suo splendente sorriso Andrea Pennati regala a noi lettori esperienze emozionanti a testimonianza che la disabilità non è una barriera, ma le barriere sono ben altre!…

Tra le sue esperienze documentate sul suo Blog spiccano attività come corsi di Ippoterapia, Pet-Therapy,  Centri estivi e collaborazioni con associazioni.

Andrea Pennati condividi con noi l’importanza della comunicazione per relazionarsi

di seguito le sue osservazioni:

La comunicazione – Per chi è diversamente abile è molto importante avere un punto d’appoggio al di fuori del nucleo famigliare, infatti comunicare con altre persone si capiscono tante cose, soprattutto con le persone con le quali è in confidenza. Anche perché non sempre hanno la fortuna di  trovare delle persone pronte a sostenerli nei momenti di necessità io credo di poter dire che le persone con una profonda  sensibilità sono più portate a ascoltare i problemi degli altri.
Il supporto psicologico è molto importante per chi ha una disabilità di qualunque tipo.
La comunicazione tramite il web è molto importante perché tramite il pc si può entrare in relazione con molte persone. Anche attraverso la musica si può comunicare.

Potete accedere al Blog di Andrea Pennati “la mia casa è senza barriere” cliccando nel link:
https://andreapennati.blogspot.it/

Se ti è piaciuto leggere la storia di Andrea Pennati e volete che vi proponga altre storie lasciate un commento e ricordatevi di lasciare un MI PIACE alla nostra pagina Facebook.


Una Selezione di prodotti ed ausili per disabili disponibili su Amazon

  • Limiti. Cronaca riflessa di un viaggio «gamba in spalla» di Roberto Bruzzone

    0 out of 5

    Roberto Bruzzone, noto ai più come Robydamatti, il camminatore con la gamba in spalla, è un giovane uomo che qualche anno fa, a seguito di un incidente in moto, ha perso una gamba, ma non per questo ha smesso di scalare montagne e di camminare per il mondo.

    Al rientro dalla sua ultima avventura – 2.000 chilometri di strade e sentieri sulle tracce degli Inca, tra Perù e Bolivia – ha mostrato il suo diario di viaggio all’amico Federico Blanc, anch’egli paratleta, e insieme hanno deciso di trarne un libro emozionante e divertente, in cui ci raccontano in modo pragmatico e non retorico come un disabile, pur faticando a ritrovare se stesso, possa gradualmente riappropriarsi della propria vita e contagiare il prossimo con il suo entusiasmo.

    Un libro che, parlando di dislivelli superati, eventi atmosferici e incontri inaspettati, può dare a tutti noi una gioiosa lezione sulla differenza che passa fra vivere e sopravvivere.

    14,02
  • Oltre i limiti meravigliosa…mente. Quando l’eccezionalità diventa normalità di Francesco Manfredi

    0 out of 5

    Roberto Zucchi è nato a Modena nel 1956 ma è da sempre residente a Padova, dove si è laureato in Scienze Politiche con una tesi su “Origini mistiche del nazismo”.

    Giornalista professionista dal 1981, è stato responsabile delle redazioni Esteri e Cultura nonché caporedattore centrale del quotidiano “Il Gazzettino” di Venezia.

    Nel 2012 ha pubblicato il giallo storico “Siderea Crimina” (Editoriale Programma). Paraplegico dal 1983 a causa di un incidente motociclistico, è sposato e ha due cani.

     

    15,30
  • Se sembra impossibile allora si può fare di Bebe Vio

    0 out of 5

    Nel libro di Bebe Vio ci sono racconti di vita vissuta di un adolescente che svela al mondo, attraverso racconti di vita vissuta, come e dove ha trovato la forza per superare gli ostacoli e realizzare i propri sogni. Un libro dallo stile giovane e “sciallato” che va oltre il motivazionale.

    Chiunque incontri Bebe, o anche solo la veda in tv, rimane incantato dall’energia positiva che sprigiona a ogni parola, ogni gesto, ogni sguardo.

    12,75
  • Sacco a pelo e pile per disabili

    0 out of 5

    Sacco a pelo per disabili, misura extra lunga. Soluzione molto pratica per ripararsi dal freddo durante di inverni anche più rigidi. La Giacca in pile foderato impermeabile e’ progettato per la massima vestibilità per persone in carrozzina.

    Caratteristiche: 
    Giacca in pile foderato impermeabile copertura per il corpo sotto
    Lo schienale offre calore e comfort
    Zip extra grande anello permette un facile accesso
    Si adatta a tutte le sedie a rotelle manuali
    Ideale in combinazione con il poncho per sedia a rotelle

    47,96
  • Potere H. I disabili che hanno fatto la storia di Roberto Zucchi

    0 out of 5

    Roberto Zucchi è nato a Modena nel 1956 ma è da sempre residente a Padova, dove si è laureato in Scienze Politiche con una tesi su “Origini mistiche del nazismo”.

    Giornalista professionista dal 1981, è stato responsabile delle redazioni Esteri e Cultura nonché caporedattore centrale del quotidiano “Il Gazzettino” di Venezia.

    Nel 2012 ha pubblicato il giallo storico “Siderea Crimina” (Editoriale Programma). Paraplegico dal 1983 a causa di un incidente motociclistico, è sposato e ha due cani.

     

    11,05

 

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *