Srin Madipalli, da Accomable ad Airbnb per agevolare i viaggi delle persone con disabilità

Pubblicato da: Iacopo Melio Categoria: Viaggi e Turismo Data di pubblicazione: 6 dicembre 2017

Srin Madipalli, da Accomable ad Airbnb per agevolare i viaggi delle persone con disabilità

È un fatto noto che il portale Airbnb negli ultimi anni abbia rivoluzionato le scelte di pernottamento dei viaggiatori. Allo stesso tempo, però, l’azienda nel tempo ha dovuto rispondere a diverse accuse di discriminazione, perché tanti utenti si sono visti negare l’affitto a causa delle loro origini, dell’orientamento sessuale o di una disabilità.

Se per quanto riguarda i primi due fronti il gruppo ha preso misure molto dure, tramite l’introduzione di nuove regole avvenuta lo scorso anno, sul terzo la situazione, almeno fino a questo punto, non era ancora apparsa come completamente risolta.

Srin MadipalliL’acquisizione di Accomable

Oggi, però, il leader dell’home sharing ha acquisito una piattaforma ad hoc denominata Accomable, e ha incaricato al vertice delle politiche riguardanti la disabilità il suo creatore, l’ex legale di origine indiana con atrofia muscolare Srin Madipalli, al fine di migliorare significativamente l’operato aziendale.

Il manager, dopo aver vissuto sulla sua pelle le difficoltà di viaggiare per il mondo utilizzando una carrozzina, ha abbandonato il suo impiego di avvocato a Londra, conseguito un master in business administration ad Oxford e dato vita ad un sito con lo scopo di risolvere i suoi problemi. Di recente, lo spazio web è stato comprato da Airbnb, con lo scopo di rendere il viaggio un diritto esercitabile da chiunque.

Il racconto di Srin Madipalli

Madipalli ha raccontato a Repubblica come il suo progetto Accomable, lanciato nel 2015, sia cresciuto in soli due anni al punto da arrivare a proporre strutture adatte al turismo per persone con disabilità in ben 60 paesi.

Il manager sostiene che viaggiare, anche ai giorni nostri, possa essere ancora fortemente complesso per chi convive con determinate difficoltà ma ritiene comunque che internet abbia permesso un enorme progresso grazie alla semplicità e alla rapidità con cui è possibile reperire le informazioni delle quali si necessita.

Srin ha spiegato che l’aver iniziato a lavorare con Airbnb lo porterà a trasferirsi a San Francisco e gli permetterà, insieme al suo team, di sviluppare strategie volte all’accoglienza di viaggiatori con qualsiasi genere di disabilità, circostanza che, principalmente per mancanza di risorse, con Accomable non è sempre stata concretamente possibile.

La speranza di Madipalli è che, da un lato, tutte le società comincino a sviluppare i loro nuovi business rendendoli sin da subito più accessibili e, dall’altro, si adoperino per andare incontro il più possibile ai cambiamenti della nostra società.

 

Lascia un Mi Piace!

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *