Tiro a segno per disabili

Tiro a segno per disabili

DISCIPLINA PARALIMPICA

 

Il tiro a segno paralimpico è uno sport praticato dai disabili fisici, persone con lesioni della spina dorsale, amputazioni, handicap muscolo-scheletrici, malformazioni congenite e lesioni nervose, dove lo scopo è colpire un bersaglio con un’arma da fuoco o ad aria compressa.

L’organo che regolamenta, organizza e si occupa dello sviluppo di questa disciplina è la FISPES (Federazione Italiana Sport Paralimpici e Sperimentali).

Questa disciplina si divide tra Pistola e Carabina, suddivise a loro volta in 5 specialità di Pistola e 9 specialità di Carabina.

La pistola può essere praticata da tutte le persone che non soffrono da tetraplegia, dunque paraplegici, mentre per la carabina è indicata per tutti.

Le specialità di pistola si svolgono da 10 mt, 25 mt e 50 mt, mentre la carabina da 3mt, 10 mt e 50 mt.

Alla distanza di 10 mt il tiro viene effettuato con un arma ad aria compressa, mentre per i 50mt si utilizza una calibro 22, quindi un arma da fuoco.

L’attività con armi a fuoco è consentita dall’età di 14 anni, a patto che il giovane sia costantemente seguito sulla linea di tiro.

Si spara ad un bersaglio tondo diviso in anelli, posizionato in posizione statica alla distanza stabilita dalla specialità. Il centro del bersaglio ha il punteggio più alto e vale 10 punti, spostandosi verso l’esterno il valore decresce fino allo zero del fuori.

La gara si svolge solitamente a 40 o 60 colpi, dove realizzando solo centri si totalizzerà un punteggio massimo di 400 o 600.

Il Tiro a Segno è una disciplina che rientra tra le attività di destrezza, ad altissimo contenuto tecnico per l’utilizzo di atti motori esatti e precisi che richiede.

Con il tiro a segno si sviluppa una maggiore organizzazione mentale atta a regolare la sequenza motoria, che favorisce la concentrazione.

Il tiratore disabile può presentarsi sulla linea di tiro sia in piedi che seduto, su carrozzina o sedia da tiro.

Qualiasi parte del tiratore o dell’attrezzatura che tocca il pavimento deve restare entro i limiti della linea di tiro.

 

tiro-a-segno

 

Gli atleti sono suddivisi in tre gruppi di classificazione:

• SH1: atleti che hanno forza muscolare agli arti superiori sufficiente per sostenere l’arma.

• SH2: atleti che non hanno la forza per sostenere autonomamente l’arma o la possibilità (amputati) di utilizzare la carabina con entrambe le mani.

• SH3: atleti ciechi e ipovedenti. Il tiratore SH1 ha un atteggiamento di tiro molto simile a quello eseguito dai normodotati con particolare riferimento alla parte superiore del corpo.

 

Specialità di tiro riservate agli SH1:

• R1: carabina a metri 10 posizione in piedi – uomini

• R2: carabina a metri 10 posizione in piedi – donne

• R3: carabina a metri 10 posizione a terra – mista

• R6: carabina a metri 50 posizione a terra – mista

• R7: carabina a metri 50 3 posizioni – uomini

• R8: carabina a metri 50 3 posizioni – donne

• P1: pistola a metri 10 – uomini

• P2: pistola a metri 10 – donne

• P3: pistola sportiva a metri 25 – mista

• P4: pistola a metri 50 – mista

• P5: pistola standard a metri 10 – mista

 

Il tiratore SH2 sarà orientato esclusivamente al tiro con carabina.

La mancanza di forza per sostenere l’arma non consente l’uso della pistola, mentre la carabina potrà essere utilizzata in appoggio su un supporto a molla che renderà l’arma limitatamente stabile, in alcuni casi il caricamento dell’arma potrà essere assistito da un addetto al caricamento.

• R4: carabina a metri 10 posizione in piedi – mista

• R5: carabina a metri 10 posizione a terra – mista

• R9: carabina a metri 50 posizione a terra – mista

 

L’attività di tiro a segno della categoria SH3 è rivolta agli atleti ipovedenti e completamente ciechi Questi atleti useranno carabine ad aria compressa che utilizzando speciali dispositivi ottici ed elettronici, emettono dei suoni che indicano l’avvicinamento al centro del bersaglio.

• R10: carabina a metri 10 posizione in piedi – mista

• R11: carabina a metri 10 posizione a terra – mista

 

 

  • Oltre i limiti meravigliosa…mente. Quando l’eccezionalità diventa normalità di Francesco Manfredi

    0 out of 5

    Roberto Zucchi è nato a Modena nel 1956 ma è da sempre residente a Padova, dove si è laureato in Scienze Politiche con una tesi su “Origini mistiche del nazismo”.

    Giornalista professionista dal 1981, è stato responsabile delle redazioni Esteri e Cultura nonché caporedattore centrale del quotidiano “Il Gazzettino” di Venezia.

    Nel 2012 ha pubblicato il giallo storico “Siderea Crimina” (Editoriale Programma). Paraplegico dal 1983 a causa di un incidente motociclistico, è sposato e ha due cani.

     

    15,30
  • 5BILLION Palle per Massaggio appuntite – Anti Stress, Rilascio miofasciale

    0 out of 5

    Le sfere di massaggio appuntite sono progettate per stimolare il massaggio dei tessuti profondi, la circolazione sanguigna, il punto di pressione, la flessibilità e la mobilità. È un trattamento ampiamente utilizzato per liberare i piedi, la schiena, il collo e il dolore alle spalle e alleviare la tensione.

    10,99
  • Tavola di Trasferimento Curva leggera con manici

    0 out of 5
    • La tavola è stata ideata per consentire agli utenti di trasferirsi in modo indipendente
    • Il taglio svasato migliora la stabilità
    • Tavola leggera, dotata di cuscinetti antiscivolo e con un rivestimento antibatterico
    • La forma curva coadiuva i trasferimenti laterali o in avanti
    • Maniglie per una maggiore presa
    58,72
  • Bellavita Sollevatore per vasca da bagno Bianco per la massima comodità

    0 out of 5

    Bellavita Sollevatore per vasca da bagno. Il sollevatore è un pratico Ausilio per facilitare i movimenti di entrata e uscita dalla vasca da bagno, rendendo autonomo l’utilizzatore. Il sollevatore elettronico vasca da bagno è ideale per le persone anziane e tutti i disabili con ridotte funzionalità di movimento.

    • Sollevatore per vasca da bagno dal design ergonomico per un maggiore comfort
    • Schienale reclinabile;
    • Sedile basso per assicurare un buon livello di immersione nella vasca da bagno
    • Facile da installare e mettere in funzione;
    • Dotato di pratico comando manuale;
    • 4 ventose antiscivolo, ad attacco rapido per assicurare il sedile alla vasca;
    • Rivestimento lavabile, igienico, comodo
    257,00
  • Sella Sedile con schienale per Biciclette e Tricicli

    0 out of 5

    Sedile con schienale per Biciclette e Tricicli assicura il massimo confort e maggiore stabilità ed equilibro a tutti coloro che hanno problemi di deambulazione. Il materiale è Confortevole e traspirante.

    78,00

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *