Tennis per disabili

Tennis per disabili

DISCIPLINA PARALIMPICA

 

Il tennis per disabili è la variante del tennis tradizionale per diversamente abili in carrozzina.

L’ente organizzativo per il tennis in sedia a rotelle è la ITF International Wheelchair Tennis Federation ed il regolamento è a cura del CIP Comitato Italiano Paralimpico.

Non esistono distinzioni in fatto di regole tra lo sport in carrozzina e quello tradizionale fatta eccezione della regola del rimbalzo che ne prevede due se l’atleta che riceve è in carrozzina.

 

tennis per disabili

 

Varianti nel tennis in carrozzina

  • Esiste il tennis singolo ed il doppio, entrambi vengono giocati su un campo regolamentare, anche da atleti con disabilità e normodotati contemporaneamente.
  • Nell’ ipotesi di un match che vede come sfidanti un atleta in carrozzina ed uno no, il normodotato dovrà rispettare le sue regole e quindi obbligatoriamente colpire la palla dopo massimo un rimbalzo.
  • La carrozzina viene considerata estensione del corpo stesso, pertanto se la pallina dovesse colpire una qualunque parte del corpo che non sia la racchetta, si perde punto.
  • Un giocatore che utilizza volontariamente piedi o gambe come freni o che si alza colpendo la palla, viene penalizzato con un fallo.

Nel tennis in carrozzina non esistono categorizzazioni o divisioni per livello di handicap; per partecipare alla categoria Open è necessario avere una disabilità certificata agli arti inferiori (paraplegici o amputati).

Esiste la divisione Quad che è riservata agli atleti quadriplegici (coloro che hanno problemi sia agli arti inferiori che agli arti superiori), quindi con maggiori difficoltà di movimento.

 

Categoria Open

  • Deficit neurologico in prossimità del livello S1 o superiore, associata a perdita di capacità motoria;
  • Grave artrosi o anchilosi e/o sostituzione con protesi alle anche, dei ginocchi o delle caviglie
  • amputazione di qualsiasi parte delle estremità inferiori
  • disabilità motoria in una o entrambe le estremità inferiori

Categoria Quad

Il giocatore deve corrispondere ai criteri di disabilità fisica permanente della categoria open, ed inoltre avere una disabilità che corrisponda ad una sostanziale perdita delle capacità motorie in una o entrambi le estremità superiori, come:

  • un deficit neurologico in prossimità del livello c8 o superiore
  • amputazione di un estremità superiore
  • focomelia
  • distrofia muscolare o miopatia

 

Chi volesse approcciarsi a questo sport dovrà disporre di molta forza fisica, il tennis non prevede tempi stabiliti e le partite possono durare ore.

 

Caratteristiche tecniche della carrozzina nel tennis per disabili

La carrozzina utilizzata deve avere molta stabilità sul terreno, avere un ottima rotazione interna ed esterna che permetta movimenti veloci e fluidi, proprio come quelle utilizzate nel basket in carrozzina.

La carrozzina deve avere il giusto angolo di inclinazione tra la seduta e lo schienale, per favorire la corretta postura, in modo che i gomiti siano vicini alle ruote, per ottenere la spinta ottimale.

Le ruote devono avere la giusta scampanatura, per dare maggiore stabilità nei cambi di direzione.

Realizzata con materiali leggeri e moderni, come fibra di carbonio ad esempio, per garantire leggerezza e maneggevolezza.

Nastro per  “taping” e fasce addominali in veltro per fissare l’atleta alla carrozzina.

 

 

Alex Hunt

Alex Hunt, neozelandese classe 1993, nato senza una mano è il primo atleta disabile ad entrare nella ATP, realizzando così il sogno di tutti gli atleti diversamente abili, entrare di diritto nel ranking mondiale degli atleti professionisti.

Ranking Mondiale Tennis per disabili in Carrozzina

Uomini- Singolo

  1. Fernandez
  2. Hewett
  3. Houdet
  4. Reid
  5. Peifer
  6. Olsson
  7. Kunieda
  8. Gerard
  9. Sanada
  10. Miki

Donne- Singolo

  1. Kamiji
  2. De Groot
  3. Ellerbrock
  4. Buis
  5. VAn Koot
  6. Shuker
  7. Montjane
  8. Kruger
  9. Famin
  10. Mathewson

Quads

  1. Wagner
  2. Lapthorne
  3. Alcott
  4. Sithole
  5. Davidson
  6. Schroder
  7. Cotterill
  8. Silva
  9. Barten
  10. Moroishi

  • TOP SPIN Carrozzina da Tennis

    0 out of 5

    Carrozzina da tennis TOP SPIN in lega di alluminio. L’evoluzione, nel tempo, del progetto originale ha dato vita a tre versioni in grado di soddisfare le molteplici esigenze di atleti professionisti e non.

    La leggerezza, l’agilità e l’elevata personalizzazione sono tra le caratteristiche che hanno reso Top Spin uno dei modelli più apprezzati nei campi da tennis internazionali.

  • ACE Carrozzina da Tennis

    0 out of 5

    ACE è una carrozzina da tennis, altamente personalizzata, con telaio in titanio per sfruttare al massimo leggerezza, robustezza, flessibilità, agilità e scorrevolezza.

    Le carrozzine tennis Ace sono state costruite per rispondere alle esigenze dei migliori Campioni paralimpici di tutto il mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *