Pallavolo per disabili

Pallavolo per disabili

DISCIPLINA PARALIMPICA

 

La Pallavolo per disabili chiamata anche Sitting Volley è la variante per disabili della pallavolo tradizionale, facente parte del CIP (Comitato Italiano Paralimpico) e regolamentata dalla FIPAV (Federazione Italiana Pallavolo).

Il Sitting Volleyball è uno degli sport competitivi e ricreazionali di maggior successo, dove gli sportivi non necessitano di particolari equipaggiamenti.

 

Scopo del gioco

  • Un gioco veloce, ricco di azione, dove l’obiettivo o è quello di inviare la palla sopra la rete affinché cada a terra nel campo opposto (per fare punto)  e dove evitare che ciò avvenga sul proprio.
  • La squadra ha a disposizione tre tocchi per rinviare la palla (in aggiunta al tocco di muro).
  • La palla è messa in gioco con un servizio: inviata con un colpo dal battitore sopra la rete verso gli avversari. L’azione continua fino a che la palla tocca il terreno di gioco, è inviata “fuori” o una squadra non la rinvia correttamente.
  • Nella pallavolo, la squadra che vince un’azione di gioco conquista un punto (Rally Point System).
  • Quando la squadra in ricezione vince un’azione, conquista un punto ed il diritto a servire ed i suoi giocatori ruotano di una posizione in senso orario.
  • Il gioco si svolge in un campo rettangolare di 10 x 6 m, circondato da una zona libera larga 3m in ogni parte.
  • La rete è posta verticalmente sopra la linea centrale, ad un’altezza di 1,15 m per gli uomini e di 1,05 per le donne.

 

pallavolo per disabili - sitting volley

 

Benefici e caratteristiche della pallavolo per disabili

  • La pallavolo è comunque l’unico tra i giochi di rete a mantenere la palla costantemente in volo – “flying ball” – ed a permettere ad ogni squadra dei passaggi tra gli atleti prima che la palla sia rinviata agli avversari.
  • L’introduzione di un atleta specialista nella difesa – il Libero – ha aumentato il numero degli scambi di gioco e la lunghezza delle azioni.
  • Le modifiche alla regola del servizio ha  cambiato la esecuzione da un semplice colpo di messa in gioco della palla ad un fondamentale colpo d’attacco.
  • Il concetto di rotazione fa si che tutti gli atleti siano completi.
  • Le regole sulle posizioni degli atleti devono permettere alle squadre di avere flessibilità e di creare interessanti sviluppo delle tattiche.
  • I contendenti utilizzano questa struttura del gioco per elaborare tecniche, tattiche ed energie, che consentono agli atleti una libertà di esprimersi che entusiasma spettatori e telespettatore.
  • E l’immagine della pallavolo è sempre più positiva.
  • Il gioco evolve, non c’è dubbio che sarà migliore, più forte e più veloce.

Ogni squadra si compone di un massimo di 12 atleti, con un massimo di due atleti classificati come “disabili minimali” e vede 6 partecipanti alla volta in campo.

A differenza della pallavolo tradizionale, i giocatori sono seduti, infatti la regola principale del sitting volleyball consiste nel dover tenere sempre le natiche a contatto con il parquet di gioco.

 

 

Equipaggiamento

  • L’equipaggiamento degli atleti si compone di una maglia, di calzoni corti e/o lunghi, di calzini (l’uniforme) e di scarpe sportive.
  • Gli atleti possono giocare senza scarpe.
  • Agli atleti è anche consentito indossare gambali aderenti da ciclista sotto i calzoncini o pantaloni
  • lunghi purché siano dello stesso colore dei calzoncini.
  • Agli atleti è consentito indossare pantaloni lunghi, o calzoncini e gambali aderenti da ciclista, a condizione che tutta la squadra indossi la stessa tipologia/combinazione.
  • Agli atleti non è consentito di sedere su materiale di spessore o indossare speciali calzoncini o pantaloniresi di spessore.
  • Per le Competizioni World ParaVolley mondiali e ufficiali ed i
  • Campionati Zonali, è vietato indossare scarpe con suole marcate-
  • Le magliette degli atleti debbono essere numerate da 1 a 20.
  • Il numero deve essere posto sulla maglietta al centro del petto e del dorso.

Regole

Una squadra conquista un punto:

  • quando la palla cade a terra nel campo opposto;
  • quando la squadra avversa commette un fallo;
  • quando la squadra avversa riceve una penalizzazione.

Una squadra commette un fallo eseguendo una azione di gioco contraria alle Regole:

  • se due o più falli sono commessi successivamente, solo il primo di
  • essi deve essere sanzionato;
  • se due o più falli sono commessi contemporaneamente da avversari, è sanzionato un doppio fallo e l’azione è rigiocata;

Un set (eccetto il decisivo 5° set) è vinto dalla squadra che per prima consegue 25 punti uno scarto di almeno due punti:

  • In caso di 24 punti pari, il gioco continua fino a conseguire lo scarto di due punti (26–24;
  • 27–25; …).
  • La gara è vinta dalla squadra che si aggiudica tre set.
  • Nel caso di 2 set pari, il set decisivo (5°) è giocato a 15 punti con uno scarto di almeno 2 punti.

Nazionale Italiana Femminile Pallavolo per disabili – Sitting Volley

  • Aringhieri, Greco e Vitale (Nola Città Dei Gigli)
  • Bala (Polisportiva Qui Sport)
  • Bari (ASD Mondragone Volley)
  • Battaglia (Volley Cenida Villa S.G.)
  • Bellandi e Cirelli (Dream Volley Pisa ASD)
  • Bosio (Perigine Volley Asd)
  • Desini (Pallavolo Olbia SSDARL)
  • Fornetti (Volley Got Talent)
  • Magnani (Gioco Parma ASD)
  • Di Cesare (SS Nuova Pallavolo Campobasso)

 

Nazionale Italiana Maschile Pallavolo per disabili – Sitting Volley

  • Barossi e Gamba (Missaglia)
  • Blanc (Cesena)
  • Campana e Parmiggiani (Gioco Parma)
  • Cavagnini (Tor Sapienza)
  • Crocetti, Di Mare (Rotonda Volley)
  • Francescutto (Libertas Gonars)
  • Ignoto (Nola Città dei Gigli)
  • Poltrona alzapersona Ponza Relax, elettrica reclinabile con telecomando

    0 out of 5

    Poltrona MOD. Ponza, Relax ELETTRICA, 2 Motori INDIPENDENTI, Sistema ALZAPERSONA Telecomando, Tessuto Antimacchia Arancio – Iva 4% Già APPLICATA 

    • Poltrona RELAX con 2 MOTORI indipendenti con TELECOMANDO multifunzione
    • Sistema LIFT 2 Alzapersona su e gi elettrico + Reclinazione SCHIENA e GAMBE Tessuti Garantiti 5 anni sull’usura, Certificati OEKO-TEX, non tossici per l’uomo
    • Motori CERTIFICATI CE – Made in Italy – Garanzia e Assistenza 2 Anni – Prezzo Con Iva 4% Già applicata. Richiesta documentazione obbligatoria (vedi Dettagli Ordine)
    • Misure Ingombro Esterno: L. 73 cm – P. 70 cm – H. 104 cm Seduta: Larghezza 51 cm, Profondità 48cm, Altezza da terra 48cm | Portata: 90Kg
    • La Spedizione Avviene Tramite Corriere Espresso e LA CONSEGNA AVVERRÀ SEMPRE AL CIVICO (PIANO TERRA) Salvo Specifica Richiesta In Fase D’ordine
    554,00
  • Bellavita Sollevatore per vasca da bagno Bianco per la massima comodità

    0 out of 5

    Bellavita Sollevatore per vasca da bagno. Il sollevatore è un pratico Ausilio per facilitare i movimenti di entrata e uscita dalla vasca da bagno, rendendo autonomo l’utilizzatore. Il sollevatore elettronico vasca da bagno è ideale per le persone anziane e tutti i disabili con ridotte funzionalità di movimento.

    • Sollevatore per vasca da bagno dal design ergonomico per un maggiore comfort
    • Schienale reclinabile;
    • Sedile basso per assicurare un buon livello di immersione nella vasca da bagno
    • Facile da installare e mettere in funzione;
    • Dotato di pratico comando manuale;
    • 4 ventose antiscivolo, ad attacco rapido per assicurare il sedile alla vasca;
    • Rivestimento lavabile, igienico, comodo
    257,00
  • Apri barattoli antiscivolo, permette di svitare facilmente ogni coperchio

    0 out of 5

    Apri barattoli antiscivolo e resistente, permette di svitare facilmente il coperchio, per persone anziane, affette da artrite e persone con poca forza…

     

    Talvolta ti senti frustrato e arrabbiato quando non sei in grado di aprire barattoli o bottiglie?

    Questo apri barattoli è la soluzione ideale ai tuoi problemi, acquistalo ora.

    Anelli di otto dimensioni per adattarsi a una vasta gamma di barattoli e bottiglie. Dai tappi delle bevande gasate ai piccoli vasetti di sottaceti ai vasetti di maionese di medie dimensioni fino ai barattoli di burro di arachidi in formato famiglia.

    Impugnatura facile da impugnare, antiscivolo, ergonomica, di uso abbastanza facile e senza sforzo per essere utilizzato da bambini, anziani e persone con artrite.

    Compatto e sottile, facile da conservare e pulire. Fatto polipropilene e gomma di grado alimentare di alta qualità, design resistente di lunga durata.

    3,41
  • Siblings. Crescere fratelli e sorelle di bambini con disabilità di Andrea Dondi 

    0 out of 5

    Nell’esperienza quotidiana di una famiglia con un figlio con disabilità, tra impegni di cura e accompagnamento, a volte è difficile dare spazio agli altri figli. I siblings vivono un’esperienza di crescita che può essere a tratti faticosa, in una chiamata implicita a essere responsabili, indipendenti, sempre comprensivi. Questo libro si propone di dare loro voce, aiutando i genitori a cogliere, nelle diverse fasi di crescita, l’enorme ricchezza del loro sguardo sulla disabilità (e il modo in cui questa li sta forgiando), ma anche a combattere alcuni pericoli, come l’eccessiva solitudine o la paura del futuro. Attraverso la pluriennale attività di Fondazione Paideia e le più importanti esperienze internazionali sui fratelli sani di persone con disabilità, questo è il primo volume in Italia a offrire ai genitori un percorso sui temi educativi e affettivi centrali nella vita di tutti i figli.

    15,30
  • Limiti. Cronaca riflessa di un viaggio «gamba in spalla» di Roberto Bruzzone

    0 out of 5

    Roberto Bruzzone, noto ai più come Robydamatti, il camminatore con la gamba in spalla, è un giovane uomo che qualche anno fa, a seguito di un incidente in moto, ha perso una gamba, ma non per questo ha smesso di scalare montagne e di camminare per il mondo.

    Al rientro dalla sua ultima avventura – 2.000 chilometri di strade e sentieri sulle tracce degli Inca, tra Perù e Bolivia – ha mostrato il suo diario di viaggio all’amico Federico Blanc, anch’egli paratleta, e insieme hanno deciso di trarne un libro emozionante e divertente, in cui ci raccontano in modo pragmatico e non retorico come un disabile, pur faticando a ritrovare se stesso, possa gradualmente riappropriarsi della propria vita e contagiare il prossimo con il suo entusiasmo.

    Un libro che, parlando di dislivelli superati, eventi atmosferici e incontri inaspettati, può dare a tutti noi una gioiosa lezione sulla differenza che passa fra vivere e sopravvivere.

    14,02

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *