Canoa per disabili

Canoa per disabili

DISCIPLINA PARALIMPICA

La paracanoa o canoa per disabili è uno sport indicato sia per atleti con disabilità fisiche, vedenti e ipovedenti sia per quelli con disabilità intellettive e relazionali.

Uno sport regolamentato dalla FICK (Federazione Italiana Canoa Kayak)  e viene praticato sugli stessi percorsi e distanze dei normodotati, nonché utilizzando le loro stesse imbarcazioni.

Chi può partecipare

Come anticipato, per partecipare a tali competizioni, gli atleti devono avere disabilità fisiche o intellettive e relazionali.

Per i disabili fisici e non vedenti nelle manifestazioni regionali e nazionali FICK sono riconosciute le categorie:

  • Giovanissimi 8-14 anni
  • Ragazzi 14-16 anni
  • Junior 16-18 anni
  • Senior da 18 anni in poi

 

Gli atleti con disabilità intellettive devono aver compiuto gli otto anni di età, avere un ritardo mentale riconosciuto da un Ente competente o una difficoltà cognitiva, o significativi problemi di apprendimento e di linguaggio che richiedono o hanno richiesto un’ istruzione speciale.

Per questa categoria gli atleti si dividono sia per sesso che per livelli, livello base ed avanzato;

LIVELLO BASE: atleti di qualsiasi età che non hanno la capacità di svolgere gesti tecnici complessi a causa delle difficoltà psicomotorie.

LIVELLO AVANZATO: gli atleti sono in grado di compiere gesti tecnici in piena autonomia e in maniera più completa rispetto agli atleti base.

paracanoa - canoa per disabili

 

Lo sport si divide in due specialità, il settore acqua piatta con velocità e fondo e il settore acqua mossa con slalom e discesa.

Le canoe utilizzate appartengono alla categoria K1.

Per partecipare alle gare di canoa per disabili è necessario sottoporsi a delle visite di classificazione per stabilirne la classe di appartenenza.

 

Le categorie per le disabilità fisiche

Classe KL1 ex A ( Arms – Braccia)

questo raggruppamento è per i canoisti che non hanno nessuna funzione di tronco, che quindi è in grado di applicare forza solo grazie all’utilizzo di braccia e/o spalle.

Classe KL2 ex TA (Trunk e Arms – Tronco e Braccia)

questo raggruppamento è per atleti che hanno un buon uso del tronco e delle braccia ma con un uso limitato delle gambe, per coloro i quali sono in grado di applicare una forza continua per spingere la barca.

Classe KL3 ex LTA (Legs, Trunk e Arms – Gambe, Tronco e Braccia)

in questo raggruppamento sono ammessi gli atleti con disabilità che hanno un buon uso di gambe, tronco e braccia e per chi può applicare forza per spingere la barca.

Gli atleti della classe KL1 possono partecipare a tutte le gare, mentre gli atleti della classe KL2 possono partecipare oltre che nella propria categoria anche in quelle della classe KL3, mentre gli atleti appartenenti alla KL3 gareggiano esclusivamente nella propria classe.

 

Classi Sportive Settore HS – Non vedenti e ipovedenti

  • Classe B1 Atleti che non hanno alcuna percezione della luce ad entrambi gli occhi, o atleti che pur avendo percezione della luce non sono in grado di distinguere una mano a qualsiasi distanza ed in qualsiasi direzione.
  • Classe B2 Atleti che non riconoscano la forma di una mano o con visus non superiore a 2/60 o campo visivo inferiore a 5 gradi.
  • Classe B3 Atleti con acuità visiva tra 2/60 a 6/60 e acuità visiva tra 5 a 20 gradi.

 

Competizioni

  • Campionato Italiano – campo corto mt2000
  • Campionati Italiani di fondo
  • Campionato Italiano Maratona
  • Campionato Italiano velocità
  • Campionato Italiano discesa
  • Campionato Italiano discesa
  • Campionati Europei e Mondiali di tutte le discipline

 

Giochi Paralimpici canoa per disabili

Negli ultimi giochi paralimpici di Rio de Janeiro 2016 la canoa ha debuttato, con l’Italia arrivata in finale; uno sport in crescita di cui potete trovare tutti le informazioni utili sui siti ufficiali di FICK (Federazione Italiana Canoa e Kayak) e ICF (International Canoe Federation).

Anche in occasione delle competizioni di Tokyo 2020 l’Italia tornerà in acqua con un numero maggiore di atleti; oltre alle specialità KL1 KL2 e KL3 maschile e femminile, saranno specialità olimpiche anche le categorie VL2 maschile e femminile e VL3 maschile.

 

Medagliere 2017

COPPA DEL MONDO

  • Bronzo – KL1  200m femminile – Juliet Kaine
  • Bronzo – KL1 200m maschile – Esteban Gabriel Farias
  • Bronzo – KL2 200m maschile – Federico Mancarella
  • Bronzo – VL2 200m femminile – Silvia Veronica Biglia
  • Bronzo – VL2 200m maschile – Giuseppe Di Lelio

Dove praticare paracanoa – canoa per disabili

  1. Canoa Club Mestre A.S.D.
  2. CUS Torino
  3. Società canottieri Armida Para-rowing
  4. Aisa Sport ONLUS
  5. Canoa Club Bologna
  6. Scuola di Canoa Free Flow Val Pellice

 

 

 

 

  • Cuscino in Lattice Naturale a Doppia Altezza con Fori Traspiranti, ipoallergenico

    0 out of 5

    Il guanciale Ortolattice cervicale, in schiuma di lattice al 100% naturale. Sagoma a doppia altezza con incavo per sostenere il collo in modo corretto. Posizionabile in quattro diverse soluzioni Dispositivo MEDICO.

     

    42,00
  • Apri barattoli antiscivolo, permette di svitare facilmente ogni coperchio

    0 out of 5

    Apri barattoli antiscivolo e resistente, permette di svitare facilmente il coperchio, per persone anziane, affette da artrite e persone con poca forza…

     

    Talvolta ti senti frustrato e arrabbiato quando non sei in grado di aprire barattoli o bottiglie?

    Questo apri barattoli è la soluzione ideale ai tuoi problemi, acquistalo ora.

    Anelli di otto dimensioni per adattarsi a una vasta gamma di barattoli e bottiglie. Dai tappi delle bevande gasate ai piccoli vasetti di sottaceti ai vasetti di maionese di medie dimensioni fino ai barattoli di burro di arachidi in formato famiglia.

    Impugnatura facile da impugnare, antiscivolo, ergonomica, di uso abbastanza facile e senza sforzo per essere utilizzato da bambini, anziani e persone con artrite.

    Compatto e sottile, facile da conservare e pulire. Fatto polipropilene e gomma di grado alimentare di alta qualità, design resistente di lunga durata.

    3,41
  • Volevo solo pedalare ma sono inciampato in una seconda vita di Alex Zanardi

    0 out of 5

    Un libro incredibile che racconta la storia di un vero esempio di tenacia e determinazione; Alex Zanardi, dopo il grave incidente che lo vede protagonista e che lo porta a perdere entrambe le gambe, non solo si rimette in piedi, ma si reinventa, in una vita ancora più emozionante, adrenalinica e ricca di vittorie, il tutto accompagnato dall’immancabile sorriso.

    11,05
  • Limiti. Cronaca riflessa di un viaggio «gamba in spalla» di Roberto Bruzzone

    0 out of 5

    Roberto Bruzzone, noto ai più come Robydamatti, il camminatore con la gamba in spalla, è un giovane uomo che qualche anno fa, a seguito di un incidente in moto, ha perso una gamba, ma non per questo ha smesso di scalare montagne e di camminare per il mondo.

    Al rientro dalla sua ultima avventura – 2.000 chilometri di strade e sentieri sulle tracce degli Inca, tra Perù e Bolivia – ha mostrato il suo diario di viaggio all’amico Federico Blanc, anch’egli paratleta, e insieme hanno deciso di trarne un libro emozionante e divertente, in cui ci raccontano in modo pragmatico e non retorico come un disabile, pur faticando a ritrovare se stesso, possa gradualmente riappropriarsi della propria vita e contagiare il prossimo con il suo entusiasmo.

    Un libro che, parlando di dislivelli superati, eventi atmosferici e incontri inaspettati, può dare a tutti noi una gioiosa lezione sulla differenza che passa fra vivere e sopravvivere.

    14,02
  • Amore senza limiti: Quando il vero amore conquista ogni cosa di Nick Vujicic

    0 out of 5

    Nonostante sia nato senza braccia e senza gambe, la vita di Nick Vujicic è “bella da matti”. Tuttavia, le prime delusioni amorose e una relazione finita male fecero pensare a un Nick poco più che ventenne che non sarebbe mai riuscito a trovare una donna da amare e con cui passare il resto della vita.

    Poi Nick incontrò Kanae, e tutto cambiò. Eppure, nonostante l’innegabile chimica che li univa, dovettero superare degli ostacoli degni di una commedia romantica prima di riuscire a unirsi in matrimonio. In Amore Senza Confini, Nick e Kanae raccontano la storia del loro improbabile incontro, di come si sono innamorati e di come poi hanno dovuto combattere contro lo scetticismo con cui gli altri guardavano il loro rapporto.

    Ricco di consigli pratici utili a qualsiasi coppia, questo libro ispiratore affronta il tema del corteggiamento e racconta i primi anni del viaggio dei Vujicic come sposi e genitori.

    Ma soprattutto, Amore Senza Confini ci ricorda che quando Gesù è al centro di un rapporto, a prescindere dalle difficoltà, l’amore vero trionfa sempre.

    10,14

Comment (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *