Rubrica: Vi Presento Batman e Joker

Pubblicato da: Lila Madrigali Categoria: L’angolo della Positività Data di pubblicazione: 14 Settembre 2016

Due amici liguri interpretano magistralmente Batman ed il Joker dando un secco smacco al concetto di disabilità.

Cosplay” è una parola formata dalla fusione della parole inglesi “costume” (costume) e “play” (gioco o interpretazione), ed indica la pratica di indossare un costume rappresentante un personaggio riconoscibile in un determinato ambito, interpretandone il modo di agire.

Durante le fiere del Fumetto e dei Giochi (Una delle più famose è Lucca Comics, qui il link per farsi un’idea di che cosa succeda per le strade Link) è ormai normale imbattersi in persone perfettamente calate nel ruolo di personaggi appartenenti al mondo dell’immaginazione: si spazia da eroi del fumetto a protagonisti di film, giochi o cartoni animati.
In questa colorata girandola che ci teletrasporta in un mondo a cavallo fra fantasia e realtà vi presento due ragazzi che godono di grande visibilità nel variopinto mondo dei cosplayers.
Si chiamano entrambi Gabriele ma il nome di battesimo non è importante, perché loro in realtà sono BATMAN ED IL JOKER.

Spiccano nel mondo del cosplaying perché, completamente calati nelle loro parti, interpretano meravigliosamente il ruolo che ricoprono dando una sonora spazzata a qualsiasi barriera; parlo di barriere perché Batman utilizza una sedia a rotelle.
Sono ragazzi amichevoli e molto disponibili che hanno trasformato la passione per i loro eroi in una vera e propria occasione di successo. LINK Qui potete conoscerli meglio, ma intanto ho avuto il piacere di intervistarli per la Rubrica della Positività: ecco che cosa mi hanno raccontato.

lucca-comics-disabili-newsJOKER
Da dove nasce la passione per il cosplaying, e come mai proprio Joker?
Nasce da amici che hanno cercato in tutti i modi di farmi provare questo hobby/passione e ci sono riusciti direi.
Inoltre le mie passioni per il mondo nerd mi portano a creare i personaggi che ho sempre adorato!
Joker… Non saprei, adoravo il personaggio e mi sentivo a mio agio nei suoi panni. Snello e pazzo… Ma sono io!
Hai un compagno di avventure speciale. Ci racconti di lui? Come vi siete conosciuti?
Ci siamo conosciuti attraverso le fiere del fumetto! Penso sia il miglior Batman di sempre. Vedere Gabri e la sua forza d’animo mi fa stare meglio. Poi lui è simpaticissimo ed avendo le stesse passioni stiamo diventando molto amici.
E non ci si rivolga a lui usando la parola “disabile”: il mio amico bisogna chiamarlo sempre e solo Batman!

BATMAN
Come ti è venuta la passione per il cosplaying?
Volevo essere il Batman reale, visto che penso d’essere l’uomo che può esserlo, nella realtà.
Che cosa mi racconti del tuo compagno di avventure Gabriele Garré, come vi siete incontrati?
A Voltri Comics, l’anno scorso. Ci siamo visti perché io ero Batman e lui il Joker con al seguito un po’ di cattivi famosi. In più mi ha aiutato in gara: a causa dell’emozione e delle grida dei fans che mi acclamavano ero andato un pò in tilt.
Come mai la scelta di impersonare Batman?
Ho scelto Batman perché lo sento da sempre mio. Le gare le faccio per farmi conoscere e confermare la fama del migliore eroe del mondo!
Voci dicono che presto ti vedremo a Lucca Comics su una fiammante Batmobile… Dai, svelaci il segreto: sei tu il vero Batman? Dal mio punto di vista… sì!

Rubrica a cura di: Lila Madrigali Link Disabili Solari

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *