Nuovi strumenti ai disabili visivi grazie al Progetto LIA

Pubblicato da: Paola Cabiaglia Categoria: Recensioni Ausili Data di pubblicazione: 27 Ottobre 2012

L’Associazione Italiana Editori ha da poco lanciato il Progetto LIA, Libri Italiani Accessibili. Il progetto, messo a punto dopo due anni di studi, si prefigge di facilitare la lettura di testi ai disabili visivi mediante l’ausilio di ebook disponibili telematicamente. I libri, acquistabili entro la fine dell’anno sul sito ideato dal Progetto LIA e su altre librerie online, saranno riconoscibili dal bollino LIA.

A muoversi in favore dell’iniziativa è anche Franco Bomprezzi, giornalista e direttore di DM, periodico della UILDM (Unione italiana lotta alla distrofia muscolare), costretto sulla carrozzina perché affetto da osteogenesi imperfetta. Dice Bomprezzi: “le persone non vedenti, dicono le statistiche, divorano molti più libri, di chi ci vede bene: nove in media ogni anno, contro tre”.

Le pagine della Libreria LIA verranno realizzate nel rispetto della normativa italiana sull’accessibilità dei siti internet definita dalla Legge Stanca e secondo le indicazioni del World Wide Web Consortium, in modo da agevolarne l’utilizzo da parte di persone ipovedenti e non vedenti.

Per garantire ai disabili la fruibilità del servizio, i principali editori italiani hanno già aderito al progetto e altri se ne stanno aggiungendo. Il Ministero per i Beni e le Attività Culturali ne ha finanziata la realizzazione mettendo a disposizione 2.750.000 euro provenienti dal “Fondo in favore dell’editoria per ipovedenti e non vedenti”. La decisione è stata presa in seguito alla valutazione dei dati Istat che, considerata la tendenza all’invecchiamento della popolazione italiana, prevedono un significativo aumento dei disabili visivi.

Per rimanere aggiornati sulle news dal mondo dei disabili e sugli ausili per disabili visivi e anziani vi invitiamo a iscrivervi alla nostra Newsletter e visitare Disabilinews.com.

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *