Non fate i bravi. Testimonianza lasciata con il suo libro da Nadia Toffa

Pubblicato da: DisabiliNews Redazione Categoria: Libri sulla disabilità Data di pubblicazione: 20 Febbraio 2020

Non c’è nulla che Nadia Toffa non abbia fatto per non farsi dimenticare e lasciare orfani i suoi numerosi fans che l’hanno amata, seguita e sofferto con lei. Non fate i bravi è la sua ultima fatica letteraria, un’eredità importante e significativa che lascia ai suoi lettori per esprimere in queste pagine quanto abbia combattuto contro il suo più acerrimo nemico e, anche se alla fine non gliel’ha data vinta, Nadia nonostante tutto, la sua vittoria se l’è guadagnata lo stesso perché rimarrà presente ovunque.

L’obiettivo di questo libro: Non fate i bravi

Il libro è diviso in diversi racconti scritti da Nadia nei suoi ultimi i mesi di vita. Nonostante la sofferenza e la paura che stava affrontando, ha avuto il coraggio e la tenacia di raccogliere quelle ultime forze disponibili e raccontare in queste pagine i suoi ultimi istanti di respiro.

Una testimonianza abbastanza forte ma, allo stesso tempo audace come solo una guerriera come lei poteva mettere in piedi. La prima cosa che si percepisce in questa sua ultima fatica è la sua adorata schiettezza che l’ha resa sempre unica e invincibile.

Tratta il male come un essere solo, che non avrà mai l’amore e il calore di nessuno al contrario di quello che è successo a lei. Nadia non ha mai nascosto a nessuno della sua malattia anzi, subito si è servita dei social per far sapere al mondo intero di continuare a combattere anche se le speranze sono vane.

La sua popolarità si è moltiplicata ed era quello il suo obiettivo, non far sentire sole le persone che come lei ogni giorno devono combattere con il male. Nadia voleva avvicinarsi alla sofferenza e paura di altre persone per farli sentire più compresi e meno soli.

Non fate i bravi Testimonianza lasciata con il suo libro da Nadia Toffa

 

L’immensa generosità di Nadia Toffa

I racconti scritti in questo piccolo capolavoro sono pensieri e riflessioni che Nadia ha messo su carta da gennaio 2019 a giugno, ed è stata proprio lei a volere che questi fossero pubblicati lasciando questo arduo compito a sua madre Margherita, la donna che ha annunciato tramite la pagina Facebook di Nadia che a novembre sarebbe arrivato in edicola questo libro.

La generosità di Nadia Toffa però è andata ben oltre infatti, i proventi di questo libro andranno tutti in beneficenza al Reparto Oncoematologia pediatrico di Taranto, la città che l’ha accolta e acclamata con un’onorificenza.

Non fate i bravi è il terzo libro di Nadia Toffa

Non fate i bravi è il terzo libro di Nadia, il secondo, Fiorire d’inverno, racconta apertamente la sua lotta contro il male mentre, in questo si mette a nudo davanti a tutto e tutti esponendo il suo coraggio fino al giorno in cui avrebbe chiuso per sempre gli occhi. Nadia, nota per il suo coraggio televisivo, ha dimostrato che la vita va vissuta fino all’ultimo istante e che anche se aveva affermato che il cancro era un dono, scatenando polemiche e ira, c’è stata una buona fetta di persone che l’ha compresa e amata ancora di più.

 

Nadia Toffa, per sempre nei cuori di tutti

I racconti si susseguono come un pugno allo stomaco ma nonostante ciò portano ad una lunga riflessione mettendo sempre al centro di tutto la vita, quella vita che Nadia ha amato fino all’ultimo istante senza mai arrendersi.

Anche se ormai di questa splendida donna rimarrà un bellissimo ricordo, lei vivrà sempre nel cuore e nella mente di tutti quelli che l’hanno conosciuta e anche di coloro che l’hanno un po’odiata.

 

Puoi trovare interessante leggere anche le Biografie di Nadia Toffa, Beatrice VioAlex Zanardi, Nicholas James VujicicIacopo Melio oppure leggere la recensione del secondo libro di Nadia: Fiorire d’inverno.

Entra nel Gruppo Facebook Disabilinews.com

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *