L’adolescente disabile crea robot che aiutano i pazienti disabili

Pubblicato da: DisabiliNews Redazione Categoria: Curiosità Data di pubblicazione: 25 Agosto 2019

Soffrendo di poliomielite che ha portato alla paralisi e alla scoliosi da bambino, Tran Phan Thanh Hải, 18 anni, è stato ammesso alla HCM City University of Science senza sostenere l’esame di scuola superiore nazionale.

“Quando Hải aveva 4 anni, un giorno stava camminando e cadde e non riuscì a rialzarsi”, Phan Thị Huỳnh Mai, la madre di Hải, disse.

La diagnosi era atrofia muscolare causata dalla poliomielite. Hải è alto solo un metro e pesa 30 kg.

A causa delle sue mani deboli, Hải non può viaggiare da solo su una sedia a rotelle, quindi ogni attività personale deve dipendere da sua madre.

rần Phan Thanh Hải, 18 anni, ha creato robot per supportare le persone con disabilità

Tran Phan Thanh Hải, 18 anni, ha creato robot per supportare le persone con disabilità. – Foto VNS Xuân Đặng

Sebbene queste difficoltà avrebbero potuto porre fine alla sua istruzione, Hải non ha mai rinunciato e ha continuato a combattere. Per 12 anni di scuola, Hải è sempre stato un bravo studente e ai vertici della classe.

Per tre anni come studentessa Marie Curie High School nella città di HCM, Hải ha vinto premi scolastici a livello nazionale e cittadino.

All’inizio di quest’anno, Hải ha vinto il terzo premio in un concorso nazionale di scienza e tecnologia per studenti delle scuole superiori con un robot progettato per le persone con disabilità.

“Questo robot è usato per supportare persone e pazienti chi sono sottoposti a un lungo trattamento. Grazie alla registrazione di suoni e immagini e al trasferimento di dati via Internet, il robot può aiutare i pazienti a continuare a studiare e lavorare,” Hải disse.

In terza media, Hải si rese conto che sua madre doveva sempre aprire la porta mentre lo trasportava.

Così Hảiricercato e creato un sistema di chiusura interno che apre automaticamente le porte con un telefono cellulare. Solo i numeri di telefono preinstallati possono connettersi al sistema.

Con questo sistema, Hải ha vinto il secondo premio nel concorso creativo per adolescenti nel 2015 e il premio di consolazione nel concorso nazionale per giovani 2015.

Hải La passione per i robot automatici è iniziata in terza media

“A quel tempo, a l’insegnante professionale mi ha dato un libro sull’elettronica e da allora il design dei robot ha affascinato me” Hải disse.

“Uso il mio laptop per progettare programmi per robot quello Voglio. Questi robot non solo mi aiutano, ma aiutano anche altre persone con disabilità. Più di chiunque altro, capisco le difficoltà che hanno le persone con disabilità. Ecco perché lo vogliofare qualcosa per aiutare me stesso e le persone con disabilità ” Hải disse.

“Il mio sogno è quello di creare un robot per aiutare i disabili nelle attività fisiche”, ha aggiunto.

Sua madre disse che era felice.

“Mi sento confortato dal fatto che è una persona piena di determinazione e non si è mai arreso.”

“Le sue mani e le sue gambe sono molto deboli, quindi sarò io ad aiutare mio figlio a creare questi robot. Alcuni giorni vado al mercato a comprare componenti elettronici e rimango alzato fino a tardi con lui per completare il progetto “, ha detto Mai.

“Anche se ci sono molte difficoltà, lo sosterrò sempre in modo che possa realizzare il suo sogno,”lei disse.

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *