Dolomiti per tutti grazie al progetto “Quattro esse: sfreccio, scivolo, salgo, sorrido”

Pubblicato da: Serena Castaldi Categoria: Sport Data di pubblicazione: 1 novembre 2017

Dolomiti per tutti grazie al progetto “Quattro esse: sfreccio, scivolo, salgo, sorrido”

Abbiamo già parlato in passato dell’associazione SportABILI Onlus di Predazzo, una ONLUS che compie 20 anni e che opera da sempre nell’ambito dello sport e delle attività ricreative.

L’impegno dell’Associazione è dedicato a persone con disabilità fisica, sensoriale e intellettiva; sappiamo bene quanto lo sport sia utile per l’integrazione e l’accrescimento dell’autostima e questo progetto coinvolge sia i disabili che le loro famiglie.

 

L’ultimo progetto dell’Associazione si chiama “Quattro esse: sfreccio, scivolo, salgo, sorrido” ed il suo obiettivo è regalare l’esperienza delle Dolomiti a tutti

Un progetto vasto che comprende:

  • sci alpino per non vedenti, disabili motori ed intellettivi
  • camminate attraverso le valli dolomitiche
  • rafting nel torrente Avisio
  • pedalate sulle ciclabili

Per chi non possiede ausili per questo genere di esperienze, l’Associazione mette a disposizione:

  • tandem
  • hand-bike
  • carrozzine elettriche

Lo sport riesce a restituire fiducia nelle proprie potenzialità, offrendo ostacoli ed obiettivi da raggiungere e superare, consentendo così di restare attivi e coinvolti.

Tutte attività importanti per la riconquista dell’autonomia,che si trasforma concretamente se riportata anche nelle azioni del quotidiano.

 

 

E’ stata realizzata una raccolta fondi per il progetto “Quattro esse: sfreccio, scivolo, salgo, sorrido”, che in soli 40 giorni, ha raggiunto il traguardo dei 12.500€ che Vodafone ha raddoppiato per raggiungere 25.000€ interamente destinati a questo progetto.

Il patrimonio Unesco delle Dolomiti sarà quindi visitabile e fruibile fino ad esaurimento dei fondi raccolti.

Grazie ai volontari ed agli specialisti sarà possibile, alle persone con disabilità, godere dell’emozione della montagna, per conoscere i dettagli e scoprire come farlo, potete consultare il sito Sportabili.

 

Ti è piaciuto l’articolo? Condividilo!

 

Lascia un Mi Piace!

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *