Dolomiti accessibili, un patrimonio per tutti

Pubblicato da: Serena Castaldi Categoria: Viaggi e Turismo Data di pubblicazione: 26 Ottobre 2017

Arriva dall’Unesco il progetto per Dolomiti accessibili

Grazie all’attenzione del Ministero dei Beni Culturali, all’impegno di associazioni di settore, atleti ed esperti di inclusione sociale, le Dolomiti oggi sono per tutti.

Le Dolomiti, considerate patrimonio naturale unico al mondo sono montagne dalla conformazione naturalmente accessibile, formato da fitti insiemi di valli che portano fino alle vette.

Dal 2009 le Dolomiti sono riconosciute come patrimonio UNESCO. Nel 2010 le province di Belluno, Bolzano, Pordenone, Trento, Udine e le regioni Friuli Venezia Giulia e Veneto hanno creato la Fondazione “Dolomiti-Dolomiten-Dolomites-Dolomitis” creando insieme una strategia di promozione.

Lo stesso anno nasce Accademia della Montagna del Trentino tra i cui progetti compare “La Montagna Accessibile” che racchiude l’iniziativa “Dolomiti accessibili. Un patrimonio per tutti”

Oggi, grazie ai progetti finanziati dall’ ex l.77/2006, il progetto “Dolomiti Accessibili” può garantire un esperienza completa a tutti coloro decideranno di visitarle, indipendentemente dal loro livello di abilità.

La montagna in quanto ambiente naturale presenta ostacoli, barriere che sono elemento di difficoltà per tutti, disabili e non dove ognuno deve trovare il modo di superare le difficoltà, anche se con tempi e modi differenti.

Questo progetto intende valorizzare questa predisposizione naturale dell’insieme dolomitico, rendendolo accessibile a tutti.

 

Dolomiti accessibili, un patrimonio per tutti

 

Accedere alle Dolomiti UNESCO è possibile:

  • in totale autonomia
  • accompagnati da una guida esperta
  • ai visitatori normodotati
  • ai bambini di ogni età
  • agli anziani
  • alle persone con disabilità o ridotte capacità motorie

 

Dare la possibilità a chiunque le voglia di visitare di poterlo fare, significa donare l’esperienza del paesaggio a tutti, rappresentando a pieno l’idea di patrimonio dell’Umanità.

E’ possibile visitare il sito web Visit Dolomites  per consultare l’elenco dei percorsi ed itinerari segnalati adatti per persone con limitate capacità motoria; sarà così possibile  recarsi in valle avendo programmato sulla base delle proprie preferenze l’escursione preferita.

E’ inoltre possibile fare di quest’esperienza una professione, frequentando presso ”Accademia della Montagna del Trentino” il corso “Accedere al Sublime: le Dolomiti luoghi di interconnessione sociale”.

Il programma formativo per figure professionali include corsi come:

  • Maestri di Sci abilitati all’insegnamento alle persone disabili (anche formazione specifica per allievi autistici)
  • Guide alpine
  • Accompagnatori di montagna.

Chiunque volesse segnalare degli itinerari adattabili a persone con ridotte capacità motorie, può compilare il questionario disponibile sul sito ed aiutare così ad ampliare l’elenco degli itinerari disponibili.

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *