Disabili in prima linea con “Tiro l’acqua al mio mulino”

Pubblicato da: DisabiliNews Redazione Categoria: Curiosità Data di pubblicazione: 15 Marzo 2013

Si chiama “Tiro l’acqua al mio mulino” la campagna pubblicitaria promossa dall’ANFFAS,Associazione Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale di Pescara che si propone di incentivare progetti di volontariato in favore della disabilità e nell’ambito della quale i protagonisti saranno i disabili stessi.

Saranno loro, pertanto, a rivestire un ruolo di estrema importanza per la riuscita dell’iniziativa, dovendo cercare in prima persona nuove strategie per diffondere la cultura della disabilità. Tale incarico, oltre a coinvolgerli attivamente, favorirà le loro capacità di autodeterminazione: ai disabili intellettivi e relazionali difficilmente vengono riconosciute competenze decisionali, generalmente la tendenza è quella di proteggerli o interpretare i loro bisogni, rendendoli ancora meno visibili agli altri.
Nel corso della campagna verranno realizzati manifesti-messaggio e video destinati a promuovere il progetto durante gli incontri con gli studenti delle scuole che hanno scelto di aderire all’iniziativa. Il materiale è finalizzato a trasmettere informazioni ed esperienze legate al mondo della disabilità con l’intento di avvicinare le persone a questa tematica. E’ previsto anche un intervento su Rai3 all’interno della rubrica “Storie“, curata dalla giornalista abruzzese Angela Trentini.
Prendendo come riferimento la convenzione ONU sui diritti delle persone disabili, l’obiettivo prioritario che l’ANFFAS si propone è il raggiungimento del diritto dei disabili ad avere una vita libera e tutelata, nel rispetto della dignità personale.

Numerosi i partner che supporteranno l’ANFFAS nell’iniziativa: l’Associazione Regionale Down Abruzzo Onlus, la Lega Abruzzese Anti Droga, l’Istituto Comprensivo 8 di Pescara, il Liceo Statale “G. Marconi” di Pescara, l’emittente televisiva RAI3 tramite la Dott.ssa Angela Trentini, il Comune di Pescara, il Movimento per la Vita Abruzzo. Questi saranno impegnati in dibattiti sul tema della disabilità, fornendo suggerimenti su quali mezzi e modi sia più vantaggioso adottare per divulgare i messaggi della campagna affinchè ottenga il migliore impatto possibile.

Le persone disabili, invece, nel corso di tutto il progetto saranno affiancate da diversi volontari.

L’ANFFAS invita tutti coloro che sono interessati a partecipare a contattare i numeri: 085/4710549 oppure 328/5459325 o a visitare il sito ANFFAS Pescara.

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *