5 motivi per smettere di chiamare le persone disabili di ispirazione

Pubblicato da: Alessio Giardini Categoria: #AleBlog Data di pubblicazione: 16 Novembre 2017

Se c’è un aggettivo abusato per descrivere le persone disabili, è di ispirazione.

Facciamo il punto per un attimo.

AleBlogDevo dire che sin dalla nascita sono affetto dalla Neuropatia Sensitivo Motoria Ereditaria di Charcot-Marie-Tooth 1B. Il mio tono muscolare e l’equilibrio sono significativamente influenzati.

Durante la mia infanzia e adolescenza, sono stato chiamato “ispiratore” così tante volte che è diventato completamente privo di significato. Le persone che avevano conversazioni di cinque minuti con me mi dicevano che ero d’ispirazione.

Apparentemente, avere una disabilità visibile è tutto ciò che serve per essere considerato di ispirazione, che è francamente una misurazione piuttosto approssimativa per non dire poco arbitraria.

Da adulto, la mia pazienza per quella parola è finalmente svanita.

E se non hai mai pensato prima a questa cosa, allora esploriamo tutti i motivi per cui non dovresti chiamare le persone disabili ispiratrici.

1. È offensivo abusare dell’aggettivo ispirazione

Questa discussione potrebbe sollevare qualche critica. Chiamare qualcuno ispiratore dovrebbe essere un complimento!…

Spesso senti dire che le persone si riferiscono ai loro familiari come fonte di ispirazione, come personalmente responsabili di ispirarle a fare qualcosa.

Ovviamente, chiamare qualcuno ispiratore non è offensivo in sé. Tuttavia, può facilmente diventare insultante quando viene applicato a una persona disabile.

Non sorprende che queste buone intenzioni possano rapidamente creare conseguenze molto sfortunate.

Ad esempio, un uomo una volta mi ha esclamato:

Ogni volta che mi sento depresso per me stesso, penso a te! Se fossi nella tua situazione, non sarei in grado di alzarmi dal letto!

Per favore fermati.

Usare le persone disabili come un paragone negativo, per consolarsi delle proprie circostanze. Questo indica che si considerano le persone con disabilità come tragicamente impossibilitate a raggiungere una qualità di vita significativa.

È fondamentalmente il sentimento “Preferirei essere morto piuttosto che invalido” mascherato da rispetto.

Non avere pietà di noi. Non usarci come tua fonte di auto-motivazione. Se vuoi motivarti, compra un libro di Roberto Re (link Amazon).

2. Riduce la percezione alla sola disabilità

Il problema dell’essere chiamato ispiratore è che tenta di rendere la nostra disabilità, la nostra caratteristica distintiva.

Se le persone si fissano sul modo in cui pensano che le persone disabili siano inibite, l’enfasi si sposta sui nostri ostacoli piuttosto che sulle nostre conquiste. Di nuovo, questo perpetua il mito dell’impossibilità del successo e della felicità del disabile.

Certo, quell’idea non potrebbe essere più lontana dalla verità. Va da sé che molte persone disabili hanno carriere professionali, proprio come chiunque altro.

L’immagine dell’invalido introverso che dipende dai benefici del governo è un punto dolente per molti di noi, ma ciò non rende tali individui inferiori.

Le nostre disabilità presentano alcune sfide, ma è importante ricordare che siamo persone prima di tutto.

Non abbiamo bisogno che tu sia la nostra cheerleader, dicendoci che stiamo facendo un buon lavoro. La maggior parte di voi non ha idea di quello che abbiamo vissuto o realizzato, quindi è offensivo che si sminuirebbe la nostra vita sulla base di giudizi superficiali.

3. Impedisce alle persone disabili di sviluppare relazioni reali

Quando dici a qualcuno con una disabilità che è di ispirazione, stai inviando il messaggio che l’unica cosa che hai ottenuto incontrandoli è una prospettiva superficiale sulla disabilità.

In quel momento, hai fatto sapere che hai già giudicato la disabilità, inoltre, hai stabilito che quel giudizio dovrebbe sostituire ogni altra potenziale conoscenza che potresti scoprire.

Cerco di avvicinarmi ad ogni interazione con l’intenzione di conoscere una persona. Mentre le persone normodotate tendono ad avvicinarsi alle interazioni con le persone disabili avendo un piede fuori dalla porta fin dall’inizio.

Vorrei poter insegnare alle persone con un corpo sano, che la disabilità di qualcuno potrebbe essere la cosa più evidente fisicamente, non ha alcuna relazione con tutto ciò che sono in grado di offrire.

Le persone disabili meritano amicizie e relazioni reali e significative. Non metterle a rischio prima ancora di conoscerli.

4. Presume una conoscenza della vita dei disabili che in realtà non hai

La maggior parte delle persone che mi chiamano fonte di ispirazione sono estranei o conoscenti casuali. Hanno abbastanza informazioni per fare quella valutazione? Probabilmente no.

Questo è anche il motivo per cui non ho mai capito come tutti possano essere così veloci nell’affermare che tutti i disabili debbano essere stimolanti semplicemente perché sono disabili.

So che sembro un disco rotto, ma le persone con disabilità sono come tutti gli altri. Sono complessi e talvolta imperfetti. Nascondono insicurezze, lotte e demoni interiori che potrebbero non volere che il mondo esterno veda.

Non siamo perfetti, esseri umani angelici in virtù di avere una disabilità. La vita non funziona in questo modo, e non puoi etichettarci come coraggiosi o permanente ottimisti o qualunque stereotipo ti aiuti a elaborare meglio le nostre disabilità.

Non dovresti pretendere di sapere nulla sulla vita dei disabili se, per cominciare, non conosci nemmeno la persona con cui stai parlando!

5. Non tiene conto dell’importanza delle esperienze individuali con disabilità

Uno degli effetti più corrosivi di tutte le implicazioni dell’essere chiamato ispiratore come disabile è che rende ingiustamente l’intera comunità disabile monodimensionale, con tutti noi di fronte l’ostacolo universale di riuscire in qualche modo a esistere mentre si è disabili.

La realtà è molto più complicata.

La disabilità comprende uno spettro incredibilmente ampio di condizioni e disabilità. Anche le persone con la stessa diagnosi e gli stessi sintomi possono aver portato a vite molto diverse.

Un disabile in carrozzina che vive nel paesino avrà una prospettiva diversa rispetto a un disabile in carrozzina che vive in città. Allo stesso modo, una persona con una disabilità nata da genitori benestanti avrà un’infanzia radicalmente diversa rispetto a una persona disabile nata da genitori poveri.

Avere una disabilità ci mette nella stessa comunità, ma non ci rende tutti uguali. Suggerire che tutte le persone disabili siano ispiratrici solo perché siamo disabili ci priva dei contesti culturali e socioeconomici che hanno creato e continuano a promuovere la nostra diversità.

Invece di chiedere alle persone disabili di ispirarti, apprezzale per la loro unicità e individualità.

Evita la tentazione di trasformarci in simbolismi astratti. Potremmo essere fonte d’ispirazione per te, ma alla fine della giornata siamo esseri umani tridimensionali come tutti gli altri.


Una Selezione di prodotti ed ausili per disabili disponibili su Amazon

  • Sacco a pelo e pile per disabili

    0 out of 5

    Sacco a pelo per disabili, misura extra lunga. Soluzione molto pratica per ripararsi dal freddo durante di inverni anche più rigidi. La Giacca in pile foderato impermeabile e’ progettato per la massima vestibilità per persone in carrozzina.

    Caratteristiche: 
    Giacca in pile foderato impermeabile copertura per il corpo sotto
    Lo schienale offre calore e comfort
    Zip extra grande anello permette un facile accesso
    Si adatta a tutte le sedie a rotelle manuali
    Ideale in combinazione con il poncho per sedia a rotelle

    47,96
  • Cuscino MEMORY in GEL RINFRESCANTE modello Doppia Onda

    0 out of 5

    Il Cuscino modello ORTO GEL si adatta perfettamente alla forma della testa e del collo senza esercitare nessuna pressione contraria rilassando cosi’ la Muscolatura. Realizzato con Materie Prime di ALTISSIMA QUALITÀ CERTIFICATE, questo Guanciale è ideale per coloro che riposano SUPINI o di LATO e per coloro che soffrono il Caldo.

    Il Sostegno è MEDIO e ACCOGLIENTE. Il GEL favorisce la TRASPIRAZIONE e la DISPERSIONE dell’umidità oltre a GARANTIRE FRESCHEZZA durante il Riposo. Doppio utilizzo in un unico guanciale di GRANDE QUALITÀ.

    La particolare sagomatura ORTOPEDICA a doppia altezza favorisce un accoglimento mirato del collo evitando micropressioni e tensioni alla zona cervicale. Puoi utilizzarlo o dal lato più basso (ideale per chi desidera poco sostegno) o dal lato più alto (per chi desidera maggior sostegno della zona cervicale). La Sensazione che si prova appoggiandosi su questo guanciale è fantastica. Antiacaro e anallergico.

     

    45,00
  • Sedile da doccia con schienale e braccioli estraibili

    0 out of 5

    Sedile da doccia con schienale e braccioli estraibili – Sedile da vasca, sedia regolabile in altezza – Ottimo ausilio studiato per facilitare l’autonomia di anziani e persone con disabili

    Sedia leggera in alluminio, robusta, i braccioli sono estraibili e questo può servire in particolari condizioni, la inserirò in una piccola piscina non gonfiabile perché anche se il box doccia la contiene è difficile far sedere il disabile nella sedia inserita nel box.

    Sedile da doccia con struttura in alluminio anodizzato.
    Seduta ergonomica in polietilene con fori per il deflusso dell’acqua ed impugnature laterali.
    Puntali in gomma antiscivolo.

    – Regolazione in altezza da 41 a 53 cm
    – Dimensioni della seduta 40 x 33 cm

    – Dimensioni seduta: 40 x 33 cm
    – Regolazione in altezza: 41-53 cm
    – Peso: 3,2 kg
    – Portata: 136 kg

    Codice CND: Y093303

    32,95
  • Poltrona alzapersona Eleva Soft Ecopelle, elettrica reclinabile con telecomando

    0 out of 5

    Poltrona Eleva Soft New Alzapersona 2 Motori Elettrica Reclinabile Telecomando CERTIFICATA Ausilio Mobilità Anziani Disabili Iva 4% Gia APPLICATA Richiesta DOCUMENTAZIONE Ecopelle

    Poltrona RELAX in Ecopelle con 2 MOTORI indipendenti con TELECOMANDO multifunzione. Prezzo Con Iva 4% Già applicata. Richiesta documentazione obbligatoria (vedi Dettagli Ordine)

    Sistema LIFT Alzapersona su e giù elettrico + Reclinazione SCHIENA e GAMBE Motori CERTIFICATI CE – Made in Italy – Garanzia e Assistenza 2 Anni

    Misure Ingombro Esterno: L. 76 cm – P. 85 cm – H. 107 cm | Seduta: Larghezza 52 cm, Profondità 53 cm, Altezza da terra 48 cm | Portata: 110kg

    Seleziona il colore desiderato tra quelli proposti cliccando sull’apposita casellina colore: Ecopelle BEIGE – Ecopelle BORDEAUX – Tessuto GRIGIO TOPO – Tessuto SABBIA

    La Spedizione Avviene Tramite Corriere Espresso e LA CONSEGNA AVVERRÀ SEMPRE AL CIVICO (PIANO TERRA) Salvo Specifica Richiesta In Fase D’ordine

    Poltrone Relax Una gamma sempre rinnovata che sa deliziare il suo pubblico passando, senza soluzione di continuità, dallo stile classico a quello metropolitano, dal moderno al lussuoso.
    Nella gamma poltrone troverai dei modelli pensati per la disabilità che dunque permettono la rimozione di alcune parti (poggia testa laterali, braccioli, ecc.) per facilitare la salita e la discesa.
    Ogni poltrona è MOTORIZZATA ed include un sistema detto KIT ALZAPERSONA che mette quasi in posizione eretta colui che è seduto e rende più facile la vita domestica e la deambulazione.

    Vengono proposti modelli con KIT RUOTE PIROETTANTI per coloro che gradiscono muovere la poltrona entro gli ambienti domestici. Per chi ama farsi coccolare con un MASSAGGIO è disponibile una gamma che propone vari programmi di massaggio.

     

    638,00
  • Vasca sgabello con ventose e regolabile in altezza

    0 out of 5

    Lo sgabello per doccia modello Faro è uno sgabello bagno con ventose, regolabile in altezza, utile per evitare cadute e fratture e per lavarsi in tutta tranquillità.

    L’uso dello sgabello per vasca da bagno è consigliato per persone anziane, disabili o con mobilità ridotta che hanno difficoltà a restare in piedi; lo sgabello bagno semplifica l’igiene quotidiana e garantisce la sicurezza.

    Tra le caratteristiche principali dello sgabello per doccia, evidenziamo le seguenti:
    -fabbricato in alluminio e polimeri di altissima qualità, è molto resistente e allo stesso tempo altrettanto leggero; si sposta con estrema facilità;
    -i 4 piedi, regolabili in altezza, sono dotati di gommini antiscivolo e di ventose, per sia alla superficie dellla doccia/vasca da bagno che al pavimento;
    -la seduta è comodissima, per rendere più gradevole la tua igiene personale.

    34,88

 

Hai trovato utile questo mio articolo?

Aiutami a continuare a pubblicare qualcosa di simile, lascia un Commento e un Mi Piace.

 

Lascia un Mi Piace!

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *