Camozzi Italian Open, la terza edizione è la migliore di sempre

Pubblicato da: DisabiliNews Redazione Categoria: Sport Data di pubblicazione: 7 Settembre 2015

Brescia, 3 settembre 2015 – Sarà la migliore delle tre edizioni in calendario dal 2013 a oggi, quella in programma la prossima settimana del Camozzi Italian Open. Il grande sport torna a Brescia, al Forza e Costanza di via Signorini, per il circuito internazionale di wheelchair. Il tennis in carrozzina è pronto a scrivere un’altra pagina di spettacolo, impegno sociale e solidarietà, grazie ad Active Sport, organizzatrice dell’evento insieme al Gruppo Camozzi e al Tennis Forza e Costanza.

Tremila dollari il montepremi, lo stesso degli anni scorsi, ma a fare la differenza per il cast di prim’ordine che si esibirà, c’è un nome ormai conosciuto nel circuito come garanzia di qualità. Perché tutto ciò che ruota attorno all’appuntamento lombardo è sinonimo di eccellenza, e sono i giocatori stessi a metterlo sullo stesso piano di eventi di categoria superiore.
Partiamo dalle presenze azzurre, con un posto di primo piano per i due atleti di punta del team di casa: il bolognese Fabian Mazzei e il bresciano Silviu Culea. Si tratta dei due che hanno portato ad Active (insieme a Boriva e Berzi) il titolo tricolore a squadre, e se Mazzei non ha bisogno di presentazioni, essendo stato a lungo tra i migliori al mondo, Culea è poco più indietro nel ranking Itf, numero 78 e terzo azzurro alle spalle di Luca Arca, peraltro battuto di recente. Detto dei più attesi tra i nostri, c’è pure un folto gruppo di stranieri a caccia di punti per le Paralimpiadi. “Siamo orgogliosi – spiega Marco Colombo di Active Sport – di avere 11 tra i primi 80 al mondo. Significa che trovano a Brescia un evento da non mancare”. Tra loro, il vincitore della passata edizione, l’austriaco Martin Legner, numero 23 al mondo e di nuovo uomo da battere, mentre Mazzei non dovrebbe essere tra le prime quattro teste di serie. “Siccome squadra che vince non si cambia – continua Colombo – il direttore del torneo sarà sempre Maurizio Antonini, mentre Paolo Fedele sarà il giudice arbitro. Ci tengo a ringraziare, in occasione del momento clou della nostra annata, tutti i partner che ci consentono di proseguire questa bella tradizione, e in particolare un circolo storico come il Forza e Costanza.

Gli allenamenti sui campi di via Signorini, con un parco attrezzature di alto profilo, hanno portato a un incremento notevole di allievi. Influisce certamente il nostro modo di lavorare, ma determinante è la sensibilità degli sponsor, per far sì che ogni iniziativa abbia lo stesso carattere che mettiamo sul campo”. Sabato 12, come evento collaterale, sarà proposto un convegno sul tema dell’inclusione delle persone con disabilità: l’appuntamento è alla sede di Domus Salutis dalle 9.30 alle 12. Nel pomeriggio, inoltre, andrà in scena un open day al Forza e Costanza, con la possibilità aperta a tutti di conoscere meglio wheelchair tennis e handbike. Tornando al lato agonistico, gli incontri scatteranno giovedì 10 per terminare il giorno 13.

Finale femminile sabato pomeriggio, ultimo atto maschile (sia di singolare sia di doppio) domenica mattina. “Mi fa piacere in particolare – chiude Colombo – il buon gruppo di iscritte nel settore femminile. Negli anni scorsi era stato un tabellone meno competitivo di quello degli uomini, stavolta sarà assolutamente all’altezza”.

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *