Bonus elettrici ai disabili: come ottenere sconti sui consumi elettrici

Pubblicato da: DisabiliNews Redazione Categoria: Curiosità Data di pubblicazione: 7 Marzo 2013

I disabili e i portatori di disagio fisico possono richiedere i nuovi “bonus elettrici” per usufruire degli sconti sui consumi di elettricità predisposti dall’AEEG. Si tratta di una agevolazione finanziaria a favore dei disabili e del valore sociale che inizia il suo viaggio diversi anni fa.
Il decreto ministeriale del 2007 che prevedeva disposizioni atte a garantire agevolazioni per i consumi elettrici alla persone affette da gravi disabilità (sia in presenza di disagio economico che di disagio fisico), arriva infatti solo ora, dopo 5 anni, a veder finalmente le suddette disposizioni definite ed ampliate.
Il Decreto attribuì all’Autorità per l’Energia Elettrica e il Gas il compito di stabilire le modalità di concessioni di specifiche agevolazioni a seconda del caso che si fosse presentato; si rimaneva quindi solo in attesa che il Ministero della salute stabilisse ed elencasse quali fosse effettivamente gli apparecchi salvavita che potevano usufruire delle suddette agevolazioni. Poiché non si arrivò a tale indicazione, l’Autorità per l’energia stabilì un bonus unico e generalizzato, senza tener conto dell’effettivo consumo elettrico delle varie tipologie di macchinari e della presenza di altri ausili necessari al disabile; l’avvio delle agevolazioni risale al gennaio del 2009.
Bisognerà attendere il 2011 per vedere stilato dal Ministero della salute un Decreto riportante quali tipologie di macchinari risultano oggetto delle agevolazioni. L’Autorità, arrivò quindi a stabilire delle tabelle dove venivano indicati i rispettivi consumi delle varie tipologie di macchinari e indicando differenti bonus a seconda del consumo e della potenza impiegata (pari o superiore ai 3KWh).
COME OTTENERE I BONUS ELETTRICI?
Per beneficiare dell’agevolazione non bisogna necessariamente risultare titolari del contratto e anche un famigliare della persona affetta da disabilità può beneficiarne: non sono cumulabili, quindi non possono venir concessi più bonus per una singola persona, ma sono raddoppiabili qualora nel medesimo nucleo famigliare ci siano 2 persone nelle medesime gravi condizioni; inoltre i bonus per disagio fisico vengono concessi indipendentemente da quale che siano i redditi e l’ISEE.
A seconda che si sia o meno già iscritti al PESSE (Piano di Emergenza per la Sicurezza del Sistema Elettrico) le modalità per poter accedere ai bonus varieranno: per coloro i quali l’iscrizione risalga a prima del 31 dicembre 2012 sono previste delle semplificazioni.

I moduli per le richieste risultano disponibili presso i Comuni, sul sito dell’Autorità garante per l’energia elettrica e il gaso sul sito dell’ANCI.

L’elenco dei piani tariffari e dettagli sulla procedura per l’ottenimento dei bonus elettrici e degli sconti sui consumi dell’elettricità per disabili sono disponibili a questo indirizzo:

Handylex.org (articolo sui bonus elettrici).

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *