Babbo Natale in carrozzina

Pubblicato da: Paola Cabiaglia Categoria: Eventi Data di pubblicazione: 22 Dicembre 2012

Si svolge oggi 22 dicembre 2012 la passeggiata empatica organizzata dall’Associazione Carrozzine Determinate Abruzzo. Un’iniziativa insolita e di forte impatto sociale poiché cittadini, politici, giornalisti e amministratori del comune di Pescara sono stati invitati a partecipare a una camminata in città bendati o in carrozzina. Il centro storico di Pescara si fa quindi testimone di un evento radicalmente diverso da quelli che è abituato a ospitare. L’obiettivo è ovviamente trasmettere a persone normodotate le sensazioni percepite dai disabili visivi o motori quando circolano per strada: “L’empatia – come spiega Claudio Ferrante, presidente della combattiva Associazione Carrozzine Determinate Abruzzo – è il processo che permette di raggiungere una comprensione profonda dell’altro.” Anche per questo è essenziale che la popolazione si cali per un attimo nei panni dei disabili, capendo quali difficoltà e gioie che si provano, ad esempio, nel superare un ostacolo.

L’Associazione Carrozzine Determinate Abruzzo ha scelto di chiamare l’iniziativa “Babbo Natale in carrozzina” ovvero “Visione alternativa della città attraverso l’uso di bende e carrozzine per avere una conoscenza reale delle difficoltà che s’incontrano ogni giorno quando non ci si può muovere liberamente“. Una descrizione semplice diretta al cuore dei cittadini che oggi scendono in Piazza Salotto a Pescara per prendere parte all’originale passeggiata. L’evento, iniziato alle ore 9.30 si protrarrà fino alle ore 20. E’ prevista una sola interruzione per consentire agli addetti un momento di pausa pranzo, dalle 13 alle 15.30.

Solidarietà nei confronti dell’iniziativa Babbo Natale in Carrozzina è già stata espressa da molti personaggi e funzionari pubblici, incluso il questore di Pescara, Paolo Passamonti, e il presidente della Regione Abruzzo, Giovanni Chiodi.

Non è la prima volta che l’Associazione Carrozzine Determinate Abruzzo scende in campo per organizzare eventi volti alla sensibilizzazione dei cittadini in materia di disabilità, sempre adottando strategie vincenti e mostrando grande intelligenza e capacità di incuriosire il pubblico. Spiega Ferrante: “La disabilità è una condizione di salute in un ambiente sfavorevole. Ne consegue che ogni individuo, date le proprie condizioni di salute, può trovarsi in un ambiente con caratteristiche che possono limitare o restringere le sue capacità funzionali e di partecipazione sociale, condizionata, quest’ultima, dal comportamento di ogni cittadino “distratto” che, pur non sempre volendolo, erige delle vere e proprie barriere architettoniche e culturali, rendendo la vita difficile a molte persone con disabilità”.

Nella speranza che tutti possano trarre beneficio da questa simpatica e utile iniziativa, vi auguriamo un Sereno Natale e Felice Anno Nuovo.

Paola Cabiaglia

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *