Antonella Ferrari: ai sogni non si rinuncia!

Pubblicato da: Paola Cabiaglia Categoria: Curiosità Data di pubblicazione: 30 maggio 2013

Chi ha detto che con la sclerosi multipla non si può convivere? Antonella Ferrari, attrice, scrittrice, ballerina e soprattutto donna di grande carisma e fascino, da quando all’età di 23 anni le è stata diagnosticata la sclerosi multipla, ha combattuto con coraggio e passione per continuare a realizzare i suoi sogni, divenendo un simbolo della lotta a questa malattia.

La sua forza di volontà, l’allegra e concreta testardaggine, la tenace voglia di vivere che riesce a trasmettere, hanno fatto di lei un importante modello di riferimento per molti disabili con il suo stesso problema intenzionati a non arrendersi di fronte alle barriere sociali e fisiche che li separano dalla serenità personale e dal successo.

Qui il bellissimo trailer sulla storia di Antonella Ferrari, un video che parla all’anima di tutti noi, denso di parole e pensieri straordinari:

Con il sorriso e con cuore, Antonella Ferrari è riuscita a trovare un ammirabile equilibro con il nemico che le ha cambiato radicalmente la vita ma che non è riuscito a ostacolarla nell’affermarsi in ambito professionale e come madre. «La buona notizia è che “si può fare”: convivere dignitosamente con la malattia è possibile» dice Antonella.

Da ballerina, in seguito alla diagnosi della sclerosi multipla, senza perdersi d’animo ha saputo reinventarsi con grandi risultati nelle vesti di attrice, recitando in fiction, sitcom, serie televisive e film: “Carabinieri”, “Butta la luna”, “Medici Miei”, “Non smettere di sognare”, “La squadra”, “Centovetrine”, “L’uomo che sognava con le aquile” sono solo alcune delle molte produzioni a cui Antonella ha partecipato. E in ciascun ruolo Antonella ha regalato al pubblico brillanti interpretazioni, mai trascurando il suo amore di lunga data per il teatro, il quale, spiega l’attrice, ha saputo darle tante soddisfazioni.

La sua audacia esemplare, l’incrollabile speranza e la profonda fede religiosa, le sono valse anche il ruolo di sensibile e brillante psichiatra in carrozzina nel cast della produzione “Un matrimonio” diretta da Pupi Avati. Il giusto premio per una persona speciale che ha preferito non nascondersi dietro la malattia, ma è anzi venuta allo scoperto, imparando a dare il meglio di sé anche nelle difficoltà più impervie.

L’anno scorso è uscito il suo primo libro autobiografico: Più forte del destino – Tra camici e paillettes. La mia lotta alla Sclerosi Multipla, dove senza remore, l’autrice condivide col lettore la propria storia dall’insorgere della malattia, una storia di vita che non mancherà di sorprendervi: dalla frustrazione alla rabbia, fino alla piena consapevolezza di cosa poteva fare ed alla gioia di aver vinto la sua sfida, coronata dalla nascita del figlio. Un libro forte capace di infondere speranza e voglia di lottare.

Maggiori informazioni sul libro di Antonella Ferrari potete trovarle sul suo sito ufficiale:
www.antonellaferrari.it/officialweb/libro/

Parte dei proventi ricavati dalla vendita del libro vengono devoluti dall’autrice all’AISM.

Con l’occasione, vi segnaliamo anche un’intervista rilasciata da Antonella Ferrari a Tv2000.

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *