Alunni disabili senza sostegno nelle scuole superiori

Pubblicato da: DisabiliNews Redazione Categoria: Curiosità Data di pubblicazione: 25 Novembre 2013

Sviste che capitano ma non dovrebbero. E’ il caso dei 16 alunni disabili lasciati senza sostegno nelle scuole superiori di Sesto San Giovanni in provincia di Milano. I recenti cambiamenti decretati dal Consiglio di Stato in merito alle responsabilità provinciali e comunali sta creando qualche intoppo nel garantire ai cittadini i servizi d’assistenza basilari fino a ieri erogati. L’anno scorso infatti il compito di provvedere supporto educativo ai ragazzi disabili spettava ai Comuni e il comune di Sesto San Giovanni dal 2006 aveva esteso il servizio anche agli alunni delle scuole superiori. Dallo scorso settembre però il Consiglio di Stato ha rivisto alcuni metodi di conduzione delle pubbliche amministrazioni stabilendo che siano le Provincie l’ente preposto a farsi carico di questo servizio.

Non è in discussione la legittimità della scelta del Consiglio di riassegnare l’incarico alle Provincie, tutt’altro, il provvedimento è sensato. L’incidente verificatosi è piuttosto indice di gravi lacune nei rapporti di comunicazione tra Comuni e Provincie.

sostegnoA quanto pare l’assessore all’educazione di Sesto San Giovanni, Roberta Perego, già nel mese di maggio aveva provveduto a fornire alla Provincia di Milano la documentazione richiesta, consistente negli elenchi degli alunni disabili per i quali si rendeva necessaria l’assistenza scolastica. A settembre però la Provincia aveva invitato il Comune a inviare nuovamente gli elenchi, convocandolo poi a inizio ottobre per una riunione sull’argomento fissata in data 23 ottobre. Ad anno scolastico iniziato insomma il Comune di Sesto non aveva ancora ottenuto dalla Provincia alcuna conferma che il sostegno ai suddetti alunni sarebbe stato garantito.

Per scongiurare i rischi derivati da una possibile interruzione del servizio di assistenza scolastica e in previsione dei disagi che ne sarebbero scaturiti qualora la Provincia non avesse subito provveduto, l’assessore all’Educazione ha deciso di assicurare pieno appoggio agli alunni disabili tramite il Comune stesso e rimandare a tempi successivi la richiesta di rimborso delle spese sostenute alla Provincia.

Ad oggi Roberta Perego ricorda pubblicamente che “la Provincia ha dimenticato il sostegno educativo agli alunni disabili di Sesto San Giovanni che frequentano le scuole superiori” e che a inizio anno scolastico la Regione Lombardia ha garantito alle province lombarde un sostegno economico di 10 milioni di euro da destinarsi esclusivamente all’assistenza educativa ai disabili!

L’assessore s’è pertanto anche mobilitata in accordo con altri comuni del territorio ad avviare un’azione contro la Provincia di Milano, da poco formalizzata mediante comunicato ufficiale, che sollecita la Provincia ad assolvere il proprio obbligo di assistere i disabili.

Stavolta per fortuna a rimediare alla situazione è intervenuto prontamente un assessore responsabile e previdente come Roberta Perego ma gli italiani possono davvero sempre contare su tali attenzioni da parte delle pubbliche amministrazioni quando si verificano simili disguidi?

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *