Accessibilità Disabili al Supermercato

Pubblicato da: DisabiliNews Redazione Categoria: Curiosità Data di pubblicazione: 18 Settembre 2012

Lo scorso Maggio 2012, alla Fiera Reatech Italia che si è tenuta a Rho, si è discusso di autonomia, accessibilità ed inclusione dei disabili. Tra i progetti presentati ve ne è stato uno, sperimentato già in Francia, che ci si auspica possa decollare anche in Italia e in Germania. Si chiama “Progetto Superman” (SuperMarkets meet Accessibility Needs) e prevede un percorso di formazione specifica per il personale impiegato nei supermercati, affinchè sia in grado di fornire adeguato ascolto, consulenza, assistenza ed accompagnamento alle persone affette da Alzhaimer e altri tipi di disabilità mentale. Secondo gli obiettivi del Progetto, anche i supermercati devono andare incontro alle esigenze di accessibilità, visto che sono luoghi in cui i disabili devono necessariamente recarsi per provvedere all’acquisto del cibo. L’apprendimento del personale verrà seguito passo dopo passo da un consulente esterno, e le competenze acquisite verranno verificate attraverso il sistema pilota Level 5.

Una volta terminato il percorso formativo, al supermercato verrà rilasciato un simbolo, come prova del suo impegno a favore dell’accessibilità. Questo tipo di sistema dovrebbe essere attuato anche in altri luoghi pubblici come banche, poste, amministrazioni pubbliche, servizi di trasporto, strutture ricettive, ecc. Nel percorso che conduce ad un pieno rispetto dell’accessibilità bisognerebbe coinvolgere quante più realtà possibili, come già sta avvenendo in altri Paesi europei, come la Francia e la Germania. Si tratta di un percorso formativo che dovrebbe coinvolgere tutti, a più livelli.

Purtroppo in Italia l’accessibilità è più una chimera che una realtà effettiva, ad eccezione di alcune città in cui i disabili possono circolare in tutta sicurezza. C’è ancora molta strada da fare per realizzare strade ed ambienti completamente accessibili. Prendere spunto dai Paesi in cui questo si è realizzato è lo stimolo ideale per decidere finalmente di metterci al passo con l’Europa e la civiltà in generale.

Condividi questo post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *